Domenica 5 Febbraio 2023

 

 

Cari fratelli e sorelle, Gesù oggi ci dice: “Voi siete il sale della terra; Voi siete la luce del mondo...”. Noi siamo sale e luce non per meriti nostri, ma perché Il Cristo ci ha costituiti tali. È un dignità, una identità e quindi un compito e una responsabilità da Lui donatici. Sottolineo poi il termine ‘mondo’ che ci responsabilizza nei confronti dell’umanità intera. Ciò significa che credente in Cristo non può vivere la sua esistenza pensando a se stesso, né può consumare la propria fede in Dio in un solo rapporto intimistico. La fede ci impegna ad edificare, vivificare e illuminare la società del nostro tempo. Coniugando le parole di Cristo con quelle del profeta Isaia, si comprende bene come siamo chiamati ad una fede concreta e vigorosa in favore dei nostri fratelli e delle nostre sorelle sia per tutti i loro bisogni corporali che per quello Spirituali. Ponendo Cristo al centro, come dice l’Apostolo, con semplicità ma anche con la potenza di Dio, dobbiamo essere testimoni dell’umanità nuova donataci da Cristo. In un mondo incentrato sull’egoismo, in un cultura malata e compromessa da falsi valori, con una politica pervertita portata an anvanti da vari partiti politici, non possiamo rimanere chiusi in noi stessi ma siamo chiamati a gridare al mondo la verità di Cristo e testimoniarlo con le nostre ‘opere buone’. Grande è quindi la nostra responsabilità di essere discepoli del Signore nel nostro tempo! È tempo di agire; è tempo di annunciare e lottare contro il male e i vizi, individuale e sociali del nostro tempo.

 

Buona Domenica. Padre Giuseppe Trapani